2009 - 06 SIRIO CHANNEL - Giugno
Archivio Newsletter
SINFORMA: Argomento del mese
Novita' dal laboratorio software
Novita' dal mondo SIRIO
Eventi formativi dedicati ai clienti SIRIO
Letto per Voi da Sirio
IBM sta preparando i futuri processori Power7 ed il sistema operativo i7 previsti nel 2010
System i: posticipato il lancio di DB2 Web Query. Ecco le funzionalità attese
Il CRM è la soluzione applicativa più richiesta sia in tempi di crisi che nella futura ripresa
 
 
IBM sta preparando i futuri processori Power7 ed il sistema operativo i7 previsti nel 2010
Come prevedibile, la prossima versione del mitico sistema operativo OS/400 si chiamerà i7, almeno a giudicare da quanto è possibile vedere in una delle pagine web riportate dal motore di ricerca interno del sito IBM.

Il documento in questione riporta anche la cronistoria dei diversi hardware e sistemi operativi che si sono susseguiti a partire dagli ormai storici System/36 e System/38 (dalla cui fusione nacque l’AS/400), fino a giungere alle versioni più recenti del sistema operativo i6/OS.

Il nuovo release i7/OS è atteso per il 2010 e quasi sicuramente giungerà sul mercato in concomitanza con i nuovi modelli server equipaggiati con il processore Power7.

Va detto subito che non sono molto esaurienti le informazioni trapelate fino ad oggi su questi progetti interni che restano quindi confinati in un alone di mistero. Ciò avviene, in particolare, da quando non ci sono più le periodiche presentazioni strategiche di Frank Soltis, l’architetto ideatore e padre putativo del sistema, oggi pensionato.

Le poche certezze al riguardo sono relative principalmente ai miglioramenti attesi per il database nativo che rappresenta il cuore (e la forza) di questa linea di sistemi IBM. Con i/OS 7 si sa già che il DB2 prevederà il supporto nativo XML (mentre, al momento, per importare ed esportare dati XML dal database è necessario utilizzate uno strumento apposito denominato XML Toolkit) e che fornirà funzionalità native per la crittografia avanzata.

Il futuro release del sistema operativo supporterà anche il clustering fra sistemi distribuiti geograficamente utilizzando gli array di dischi di nuova concezione situati all’interno dei futuri server Power Systems.

Nell’ottica di un aggiornamento graduale dei propri sistemi hardware è inoltre doveroso ricordare che, secondo i piani IBM, il ciclo di vita di i5/OS V5R4 si concluderà nei primi mesi del 2011, mentre quello dell’attuale i 6.1 avrà fine approssimativamente nel terzo trimestre 2013.
Il futuro i/OS 7 dovrebbe essere supportato da IBM per cinque anni fino al 2015.

Per quanto riguarda i processori Power della futura generazione 7, tutto ciò che si sa al momento proviene da una roadmap che risale allo scorso Gennaio. Se il 2009 può essere definito l’anno del Power 6+, nel 2010, se tutto procede come previsto, si dovrebbe assistere al debutto dei sistemi Power7.

Si tratterà di una CPU ad 8 core che sarà probabilmente commercializzata in moduli a doppio chip, offrendo quindi un totale di 16 core per ogni modulo. Di base, il processore dovrebbe lavorare ad una velocità di clock pari a 4 Ghz (è prevista una capacità di calcolo maggiore nei modelli più avanzati) con prestazioni che dovrebbero superare più del doppio (esattamente 2,5 volte) quelle attualmente espresse dalle CPU Power6+. Le performance dei sistemi Power7 saranno invece addirittura quintuplicate rispetto all’attuale gamma costituita dai modelli Power6.