2009 - 06 SIRIO CHANNEL - Giugno
Archivio Newsletter
SINFORMA: Argomento del mese
Novita' dal laboratorio software
Novita' dal mondo SIRIO
Eventi formativi dedicati ai clienti SIRIO
Letto per Voi da Sirio
IBM sta preparando i futuri processori Power7 ed il sistema operativo i7 previsti nel 2010
System i: posticipato il lancio di DB2 Web Query. Ecco le funzionalità attese
Il CRM è la soluzione applicativa più richiesta sia in tempi di crisi che nella futura ripresa
 
 
System i: posticipato il lancio di DB2 Web Query. Ecco le funzionalità attese
Secondo quanto comunicato da IBM in un recente comunicato stampa, il lancio della nuova versione di DB2 Web Query slitterà di qualche settimana.
Le nuove funzionalità del prodotto, atteso originariamente per la fine di questo mese, non saranno disponibili, invece, prima del prossimo Agosto.

DB2 Web Query è una versione speciale di WebFocus (un software sviluppato da Information Builders) presentato da Big Blue nel 2007.
La sua principale peculiarità consiste nel consentire agli utenti di creare e lanciare query destinate ad istanze database di DB2/400 ed ottenere i risultati direttamente anche in un browser.
L’applicazione (che ricordiamo si presenta con un’interfaccia grafica completamente scritta in Java) è stata progettata fondamentalmente per sostituire lo storico tool Query/400 che per anni ha fatto parte dell'offerta del sistema operativo OS/400.

Le migliorie in arrivo con la nuova versione del prodotto sono diverse per cui si prevede che l'utente avrà diversi vantaggi.
Secondo Big Blue, le nuove funzionalità garantiranno innanzitutto un’integrazione più profonda con l’ambiente di Business Intelligence di Microsoft.

Cattura l’interesse delle aziende soprattutto la promessa di un adattatore per SQL Server che, negli intenti, permetterà agli utenti di integrare i dati immagazzinati dentro le istanze DB Microsoft all’interno dei report generati con DB2 Web Query.
Installando l’adattatore in questione sarà in pratica possibile analizzare in modo semplice i dati provenienti da istanze DB2/400 ed SQL Server utilizzando le medesime query.
L’adattatore supporterà sia SQL Server 2000 che SQL Server 2005, mentre ancora nulla è stato rivelato per SQL Server 2007 che ha introdotto per la prima volta il supporto a 64 bit negli ambienti Windows.

E’ probabile, in ogni modo, che in futuro IBM ed Information Builders svilupperanno in partnership anche il supporto per altri database (Oracle, MySQL, etc..).
Un’altra grossa novità di DB2 Web Query riguarderà il nuovo Spreadsheet Client ovvero la possibilità di integrare dati provenienti dal server all’interno di un file Excel su desktop ed aggiornando all’occorrenza nei due sensi i dati presenti nel foglio di calcolo. In tal modo sarà possibile creare nuovi archivi e produrre sofisticati report generati al momento direttamente dall'utente.

Fonte: Newsletter settimanale Duke Italia