2009 - 06 SIRIO CHANNEL - Giugno
Archivio Newsletter
SINFORMA: Argomento del mese
Novita' dal laboratorio software
Eventi formativi dedicati ai clienti SIRIO
Letto per Voi da Sirio
Novita' dal mondo SIRIO
Una squadra vincente... anche su due ruote!
Business Intelligence: creare vantaggio competitivo con l'analisi dei dati
 
 
Business Intelligence: creare vantaggio competitivo con l'analisi dei dati
Dati, dati, sempre più dati: le imprese ne sono sommerse e sono sempre più consapevoli della necessità di valorizzare l’enorme patrimonio di conoscenza che i dati celano al proprio interno.

Si tratta di uno dei risultati evidenziati dall’edizione 2008 della ricerca dell’Osservatorio Business Intelligence del Politecnico di Milano.

Se trattati e analizzati con metodologie e strumenti adeguati, i dati possono essere trasformati in informazioni e in conoscenze utilizzabili da parte dei decision maker impegnati nel governo delle imprese e della pubblica amministrazione.

I sistemi di Business Intelligence (nel seguito BI) si propongono di esplorare i dati per ricavare informazioni e conoscenze utilizzabili nel corso dei processi decisionali, mediante logiche di estrazione flessibili, indicatori di misura e valutazione delle prestazioni, metodologie di data mining e di ottimizzazione, indicate come analytics.

Per comprendere il grado di diffusione dei sistemi di BI e le tendenze in atto, è stata condotta un’indagine che ha riguardato più di 70 case studies e circa 250 aziende analizzate mediante interviste dirette, e ha posto in luce alcune evidenze empiriche di notevole interesse per la domanda e per l’offerta di sistemi di Business Intelligence.

In primo luogo, le applicazioni di BI hanno avuto una progressiva diffusione, con una significativa crescita degli investimenti. Si prevede una loro ulteriore forte espansione in futuro, sia in termini quantitativi che qualitativi: le aziende del campione stimano infatti una crescita media dell’investimento in BI superiore al 5% annuo per il quinquennio 2009-2013.

I principali strumenti offerti dalla BI vengono utilizzati in prevalenza dalla direzione generale e dal top management, ma evidenziano una presenza significativa anche nelle funzioni di amministrazione e controllo, nonché nella funzione marketing-commerciale.

Tra gli analytics prevalgono gli impieghi di forecasting, analisi statistica e data mining, soprattutto nelle attività di marketing. Essi svolgono un ruolo fondamentale nell’attuazione di strategie di customer relationship management (CRM); ad esempio, la progettazione di una campagna di marketing può trarre grande vantaggio dall'utilizzo di modelli predittivi per ottimizzare la scelta dei destinatari e la natura delle azioni intraprese, in modo da valorizzare la mole di dati disponibili relativi all’acquisto di prodotti e servizi.

I casi di studio indicano che la BI svolge sempre più un ruolo strategico nelle imprese, caratterizzate da strategie e metriche complesse e multidimensionali, che devono essere monitorate mediante strumenti di controllo agili e potenti. I sistemi di BI sono quindi una potenziale fonte di vantaggio competitivo e tendono ad assumere un ruolo mission critical, che può efficacemente preservare gli investimenti in BI anche nel periodo di congiuntura economica sfavorevole che si profila. I principali vantaggi percepiti dalle aziende riguardano la maggiore efficacia dei processi decisionali, la rapidità di reazione, la possibilità di disporre di una visione univoca delle informazioni e una maggiore condivisione della conoscenza.

Inoltre, le applicazioni di BI favoriscono la comunicazione tra gli utilizzatori e tra le funzioni aziendali, mediante la pubblicazione di report ad hoc e la condivisione delle informazioni di maggiore rilevanza.